Home
Home
Utenti Registrati
Accesso Utente
Registrazione Utente
Password dimenticata ?
Elenco Iscritti
Navi del Mondo
Elenco

visitatore n.°

online: 154
Aiax
 
Nome : Aiax
click to zoom
Nazionalità : Gran Bretagna

Anno costruzione : 1765
Cantiere : Plymouth Inghilterra
Categoria : : fregata
Propulsione : vela
Altri dati : n.d.

Brevi Note: AIAX Fregata Inglese
Varata a Plymouth nel 1765, l'Aiax fu completata, armata e rifornita cinque anni più tardi quando salpò per il suo primo viaggio alla volta dell'America del nord.
Nel 1786, durante una missione invernale in Atlantico, incappò in una tremenda tempesta che la danneggiò gravemente abbattendo gli alberi di mezzana, di maestra e l'alberetto di parrocchetto e trinchetto. La tempesta durò tre giorni e quando fu passata, poté nuovamente tenere il mare e mettersi in rotta per la Scozia, dove giunse circa 45 giorni più tardi, solo grazie ad alcune riparazioni sommarie eseguite dall'equipaggio.
L'Aiax navigò ancora per dodici anni e quindi fu messa in disarmo in quello stesso cantiere dove era nata e lì rimase abbandonata sino alla fine del 1801 quando l'Ammiragliato, per potenziare la flotta, decise di rimettere nei ranghi alcune navi in disarmo tra cui per l'appunto l'Aiax.
Tirata in secco, iniziarono i lavori.
Allo scopo di alleggerirla, per aumentare il calibro dei pezzi in coperta, furono sostituite le impavesate con battagliole per le brande. Esse, infatti, sistemate immediatamente prima di un combattimento, costituivano una certa protezione contro le schegge e le palle di fucile sparate dalla nave nemica.
I pezzi di artiglieria da quattro lebbre in coperta furono sostituiti con le più moderne corronate da otto libbre.
Un ulteriore alleggerimento fu ottenuto eliminando tutte le sculture che ornavano lo specchio di poppa ed in parte anche le finestre laterali.
Le sculture furono sostituite da ornati dipinti in giallo ocra.
Il finale di via fu sostituito con uno più piccolo per permettere il passaggio del bome.
L'asta di bandiera fu eliminata e la bandiera issata al picco.
L'opera viva venne rivestita con lastre di rame contro la corrosione del fasciame dovuta alla faredine marina e secondo i dettami tecnici dell'epoca.
Per quanto concerne l'alberatura, la modifica maggiore fu la sostituzione dell'asta di mezzana con picco e bome. Anche la randa venne sostituita con una avente una più vasta superficie. Notevole incremento alla superficie velica fu dato aumentando le vele di strallo e quelle di caccia. Tutto ciò contribuì ad aumentare, con vento favorevole, la velocità della nave che per l'epoca era già tutt'altro che trascurabile (circa 10 miglia/ora). Lo scafo fu ridipinto in nero con striscia giallo ocra in corrispondenza della batteria, bordo bianco sul capodibanda come pure bianchi erano le serpi, l'ornato dello sperone e la polena raffigurante Aiace.
Alla fine del 1802 la nave, così ammodernata, riprendeva il mare aggregata alla flotta del Mediterraneo e partecipava al blocco di Tolone assieme ad altre navi inglesi tra cui la Victory comandata dall'Ammiraglio Nelson.
Il 21 ottobre 1805 l'Aiax partecipò alla battaglia di Trafalgar dove si comportò onorevolmente semidistruggendo una fregata spagnola ed affondando una corvetta francese.
Non si conoscono altri particolari della storia della nave dopo la battaglia e la fine della guerra contro Napoleone e neppure l'anno in cui fu definitivamente disarmata.

I Links di Magellano
Ulteriori approfondimenti su "Aiax", sono disponibili nei seguenti siti:

esci

Copyright © 2003-2019 www.magellano.org.
Tutti i diritti riservati. Disclaimer - Privacy
Protetto dalle leggi sul copyright, sul diritto d’autore e dai trattati internazionali.
e-mail: staff@magellano.org