Gros Ventre Area: Magellano's contribution on a world project
HomeIl ProgettoIl GazzettinoProgetto InternazionaleProgetto MagellanoI MembriGérard DelacroixVincent DavenasSupporto TecnicoDocumenti

Presentazione del Progetto
di Gilles Korent

Eccoci dunque in Gennaio..............
...... con l'uscita del primo numero del Bollettino che, spero, sarà seguito da una lunga serie di documenti dedicati alla costruzione del modello de "Le Gros Ventre".
Ma prima di trascinarvi nella lettura di alcune spiegazioni a proposito di questo progetto, devo presentarmi................

Originario dell’Alta Savoia in Francia, sono emigrato sulla costa ovest del Canada nel 1981, Isola di Vancouver nella Colombia Britannico dopo un soggiorno di quasi due anni in Grecia. Nel 1988, lasciamo il mare e torniamo vicino alle montagne per Calgary, Olimpiadi d’inverno 1988, ad alcune migliaia di chilometri della costa. Età 45 anni; sposato e padre di due figli, un ragazzo di 18 anni ed una ragazza di 14 anni.

Il modellismo? Tutto è cominciato negli anni 60, quando mio padre ha intrapreso la costruzione de "Le Protecteur" seguendo i piani del Museo della Marina. Essendo giovane all'epoca, posso ricordarmi solo il vederlo lavorare sulla sua nave giorno dopo giorno, mese dopo mese.

1976, era il mio turno, mi procuro i piani, ma il modello non si materializzerà mai.
1982, intraprendo il mio primo modello: "Sovereign of the Seas", in scafo chiuso, seguendo i piani provenienti da una vecchia scatola Sergal. Diventando velocemente appassionato per la costruzione dei modelli in legno mi lancio in breve tempo nella produzione di piccole imbarcazioni del genere dorys e canotti, per finire con una linea completa di modelli di barche degli anni 30: vecchie barche a motore, genere Chriscraft e barche a vela della stessa epoca.
Questi modelli sono stati tutti regalati a parenti ed amici, esposti e poi venduti in varie gallerie.
Questo mi terrà molto occupato fino al 2000. Durante questi 18 anni, dopo avere lavorato su centinaia di modelli e concepito un Kit mi sono ritrovato col desiderio di costruire per il mio personale piacere.

In questo modo arrivo alla scoperta di meraviglie trovate su Internet. Sono necessari quasi due anni per far sì che io finalmente mi decida. Durante questo tempo il modello prescelto resta "Le Protecteur", ma non trovo piani disponibili che rappresentano in ossatura, m’indirizzo verso il "Bonhomme Richard", ma, per prenderci la mano, intraprendo in un primo tempo la costruzione di un modello in scala ridotta molto più semplice l'"Oliver Cromwell" secondo i piani del modellista americano Aroldo H. Hahn.
Questi due modelli sono ancora in costruzione adesso. Dal 2001 sono diventato molto attivo su Internet e membro di parecchi gruppi dedicati al modellismo navale. Gestisco anche il mio sito personale.

Sovereign of the Seas Costruito negli anni 80


Il progetto
Come la maggior parte dei modellisti dilettanti, ci si rende spesso conto, che il trascorrere di questo tempo è considerato normalmente come un'attività condotta in solitario.
Ammettiamo ugualmente che dalla diffusione di Internet, le cose sono un po' cambiate. Durante questi ultimi anni, sono apparsi un gran numero di gruppi e di siti, e partecipando attivamente o semplicemente facendo delle visite regolari, è facile constatare che la costruzione di modelli è presente nelle domande comuni a tutti i modellisti.
Ciascuno ha il desiderio di migliorare le sue tecniche e tutti, o quasi, sono pronti a divulgare la loro abilità sull'argomento. È necessario dunque affermare che la presenza di questo strumento resta un beneficio, rendendo la comunicazione della nostra passione molto più agevole.
Da ciò nasce l'idea di questo progetto. Sicuramente, non mi posso prendere tutto il merito, perché questo progetto è il risultato di numerose discussioni e scambi d’idee con i colleghi modellisti appassionati.
Dopo questi primi passi e dopo mesi di piacevole lavoro, siamo pronti a cominciare quest’avventura perché ora, spero che tutti i membri abbiano ricevuto il loro esemplare della monografia.


Un apprendistato per tutti...
Il progetto è sicuramente aperto a tutti. Ci saranno modellisti che costruiranno le navi, e modellisti che offriranno o vorranno offrire la loro perizia a chi di noi avrà bisogno di un sostegno morale o tecnico. Ci saranno certamente anche quelli che terranno un occhio su tutto e che seguiranno il progresso dei lavori per le loro proprie ragioni. Questi stessi modellisti potranno diventare attivi ad un certo momento del percorso perché non c'è data ultima d’ingresso e non rifiuteremo certamente un aiuto se qualcuno viene ad offrirlo.

Per qualcuno dei membri, "Le Gros Ventre" sarà una prima realizzazione in ossatura seguente i modelli che ciascuno avrà costruito prima; scatole o altre forme. Bisogna notare dunque che alla fine della costruzione di tutti i modelli, non ci sarà nessun nastro o premio per la migliore costruzione o il modello più bello perché questa non è una competizione. L’unica cosa richiesta è la volontà di fare del proprio meglio affinché ciascuno sia soddisfatto del prodotto finale: il proprio modello. Noi dobbiamo ricordarci che questi modelli saranno costruiti partendo da una documentazione precisa che contiene dei piani di qualità superiore, ciò darà a tutti la fortuna di realizzare un capolavoro autentico. "Le Gros Ventre" può sicuramente essere costruito direttamente secondo la monografia, ma saranno utilizzati anche altri riferimenti, richiamati su altri lavori pubblicati da J. Boudriot; "Il Vascello da 74 cannoni". Tra l’altro, il creatore della monografia, G. Delacroix, è tra noi alla testa del progetto di costruzione così come della squadra di supporto. "Sì Gérard, la monografia è finita, ma adesso Voi dovete aiutarci per renderVi fiero del vostro lavoro ".

Tra tutti i membri, dovremmo avere abbastanza risorse ed abilità per portare un aiuto a tutti; che questo sia in francese o inglese. La costruzione è un'opportunità unica per tutti di partecipare ad un apprendistato di base sul modellismo navale. Segnalo anche che il progetto dovrebbe stendersi su un periodo stimato a circa quattro anni; questa durata è la mia personale stima dei lavori. Sicuramente alcuni di voi avanzeranno più velocemente, ma come vedete, non è necessario finire il modello in un determinato tempo.

Gli strumenti di comunicazione
Costruiremo il modello partendo da un lavoro serio corredato di piani molto precisi che bisognare dunque rispettare rigorosamente. Perciò saranno condotte alcune discussioni per la comprensione dei piani e la costruzione dei modelli. Si invita ciascuno dei membri a partecipare a questi dialoghi. C'imbarchiamo tutti nella costruzione della stessa nave ed è molto importante che ciascuno abbia una comprensione totale del lavoro da realizzare.
Ogni membro che incontra un problema, di qualche livello esso sia, avrà la fortuna e l'opportunità di discuterne ,poiché, fra tutti i partecipanti qualcuno avrà sicuramente una risposta ed una soluzione.
Il livello di preparazione di ciascun modellista non ha nessuna importanza, che sia esordiente o no, è auspicata la cooperazione di tutti. Le domande poste saranno trattate tutte allo stesso modo e saranno tutte tanto importanti sia per gli uni che per gli altri.
È beninteso, alcuni parteciperanno più di altri e questo è completamente normale. La costruzione dei modelli ed il dialogo che sarà impegnato sarà direttamente relativo alla partecipazione di tutti. Di questo fatto è augurabile che la costruzione sia ravvicinata per tutti, come un apprendistato, affinché niente sia lasciato al caso.
Un giornale di costruzione è uno strumento di grande valore. Permette di notare i dettagli e le sfide incontrate durante i lavori. Permette di custodire una documentazione personale che rappresenterà le esperienze che conseguiranno la costruzione. Non è sicuramente obbligatorio custodirne uno, ma molto utile.
Il Forumè stato creato per rispondere ai bisogni di comunicazione durante la costruzione e per aiutarsi in ogni momento.
Durante l'avanzamento dei cantieri, sarà organizzato in modo da facilitare la ricerca per le notizie scambiate.
Su questo forum, avremo l'opportunità di condividere le nostre esperienze, di illustrarle con l'aiuto d’immagini e di risolvere le eventuali difficoltà che si presenteranno a ciascuno. Non lasciatevi scappare nessun dettaglio.
Allo stesso tempo, un sito Internet sarà messo a disposizione per conservare queste notizie / documentazione e presenterà il processo della costruzione in un modo generale. Il lavoro dei membri sarà sicuramente pubblicato e le immagini, i testi inviati da ogni membro saranno utilizzati a questo scopo.
Un numero d’immagini sarà importante per l'organizzazione e la presentazione della documentazione che seguirà la costruzione dei modelli. Anche qui tutti i membri sono incoraggiati a condividere le proprie foto. Potranno essere pubblicate direttamente sul forum per quelli che possono. Per quelli che non possono, mi dovranno essere mandate elettronicamente affinché lo possa fare io. Alcuni si sono già attrezzati per questa pubblicazione ed all'occorrenza le immagini potranno essere mandate anche a questi membri. Il loro nome sarà dato un pò più tardi se vogliono essere identificati.

Un altro sistema di pubblicazione delle foto potrà essere utilizzato ulteriormente per facilitare il trasferimento o l’invio delle immagini di ciascuno sul forum. Ci sono altre alternative da valutare e la decisione finale sarà presentata più avanti. Queste immagini saranno utilizzate per illustrare alcune domande, così come per la documentazione che apparirà sul sito Internet. Le foto avranno anche uno scopo pedagogico, ciò vuol dire che non saranno mostrate solo le foto di particolari perfettamente costruiti, ma anche i particolari "falliti". Gli errori possono essere tanto bene illustrati che una costruzione perfetta. Questi sono spesso i migliori mezzi di comunicazione nel nostro apprendistato.
Il software ScreenNotes 2.0 è stato messo a vostra disposizione. È molto semplice ad utilizzare. Prendetelo in anticipo se lo desiderate.
Un ultimo elemento messo a punto per la comunicazione è sicuramente questo bollettino periodico. In questo, troverete una sintesi di tutto il resto. Com’è stato detto più volte, il bollettino sarà disponibile per teletrasmissione più spesso possibile.

Certe scelte da fare
Per la costruzione, ciascuno deve decidere degli attrezzi che vorrà utilizzare. Alcuni avranno accesso agli attrezzi più moderni, altri non ne avranno che un minimo. Qualunque sia il caso, siano rassicurati, qualcun altro dei membri sarà nella stessa situazione o si ricorderà almeno di esserlo stato. Questo argomento è una scelta personale per qualunque ne sia la ragione.
Per ciò che riguarda il legno e l'aspetto finale del modello, anche queste sono sotto la vostra responsabilità e scelta. I piani sono fatti in modo da poter includere altrettanti dettagli possibili. Tutto dipende da ciò che vi aspettate e spero che tutti vorrete inviare dei piani su quest’argomento. Questo piano non è sicuramente inciso nella pietra; può essere cambiato a qualsiasi punto della costruzione, ma un'idea di base è ugualmente necessaria. Se noi siamo tutti animati della volontà di lavorare nel miglior modo possibile, del desiderio di riuscire nel lavoro, dovremmo tutti potere un giorno incontrarci con un modello finito… o, meglio ancora, esposizione...
In quanto al modo di costruzione, la scelta è lasciata ancora una volta ai partecipanti. Fino ad ora sembra che tutti siano concordi per una costruzione di stile arsenale che presenterà i modelli in ossatura. Tuttavia, se qualcuno decide di costruire in scafo chiuso, nessun problema.

Lo scopo del progetto
Lo scopo è molto semplice.......... apprendere, divertirsi e costruire dei modelli.....
Allo stesso tempo, questa è un'opportunità per riunire una documentazione sulla costruzione di un modello d’arsenale. Sarebbe possibile mettere a punto una specie di manuale che coprirebbe la costruzione tappa per tappa, dunque, particolare per particolare.
Dato che parecchi modellisti lavoreranno sullo stesso modello e praticamente allo stesso tempo, possiamo considerare la descrizione di parecchie tecniche per la fabbricazione d’ogni elemento. Questo potrebbe così prendere la forma di un altro documento; un dizionario dove tutti questi elementi potrebbero essere dunque identificati ed essere indicizzati comprendendo una corta descrizione corredata da una o due immagini. Un progetto certo ambizioso, ma chi non si è mai augurato un tale documento?
Ancora una volta, grazie per la vostra partecipazione.
Speriamo che questo progetto di lungo respiro vi sia benefico.

Che l'avventura cominci
Foro di discussione
http://forum.aceboard.net/index.php?login=15916
Sito Internet
http://www.bonhrichard.com/grosventre.html


Copyright © 2003-2004 www.magellano.org.
 Tutti i diritti riservati.
Protetto dalle leggi sul copyright, sul diritto d’autore e dai trattati internazionali. 
e-mail: staff@magellano.org